Petrali Dolci di Natale

Petrali Dolci di Natale

Petrali Dolci di natale

Petrali Dolci di natale

Ingredienti

Per il ripieno:

  • g 100 di mandorle
  • g 100 di noci
  • g 150 di uva passa
  • 2 cucchiai di cacao amaro
  • buccia di mandarino grattugiata
  • 1 bicchiere di vino cotto
  • caffè dolcificato
  • 2 cucchiai di miele di fiori d’arancio o millefiori
  • 1 pizzico di cannella
  • 2 chiodi di garofano

Per la frolla

  • g 500 di farina 0
  • g 150 di burro
  • g 175 di zucchero
  • 2 uova grandi
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • buccia grattugiata di 1 limone non trattato

I Petrali vanno fatti in più giorni, per primo si fa il ripieno  che deve riposare per qualche giorno. dopo si fa la frolla.

Ripieno: Tritate i fichi locali e ammorbiditeli con caffè bollente (addolcito con zucchero di canna) e vino cotto. Tritate noci e mandorle e spezzettate la buccia di mandarino.

Aggiungete uvetta e  cannella e miele e il cacao. Amalgamate tutti gli ingredienti e lasciate macerare assieme per 3 o 4 giorni, mescolando di tanto in tanto. Prima di usare il ripieno fatelo cuocere per cinque minuti. Fate raffreddare

Pasta frolla: Su un ripiano fate una fontana con la farina, al centro aggiungete lo zucchero, le uova e pian piano tutti gli ingredienti: la bustina di vaniglia, il burro, la bustina di lievito e una scorzetta di limone grattugiato. Amalgamate con le mani cercando di creare una pasta compatta ma non troppo morbida.

Lavorate l’impasto, il risultato deve essere quello di una pasta omogenea. Create una palla, mettetela in un contenitore, coprite con un telo umido e fate riposare per circa mezza ora in frigo.

Infarinate il ripiano, tirate la frolla con il mattarello deve essere abbastanza  sottile;  con una tazza oppure degli stampini rotondi  fate dei cerchi.

Mettete sulla metà di ogni cerchio un cucchiaio di ripieno e chiudete come a formare una mezzaluna.

La forma tipica dei Petrali è quella di una mezzaluna ma ci sono varianti, nella nostra foto sono rettangoli aperti.

Si stende la sfoglia in un rettangolo e si tagliano delle strisce ognuna della larghezza sufficiente a contenere un cucchiaio di ripieno e essere ripiegata su se stessa per ricoprirlo. Ogni cucchiaiata di ripieno deve essere separata dall’altra per permetterci di dividerla in  rettangoli una volta chiusa.

Spennellate i petrali con torlo di uovo sbattuto con qualche goccia di limoncello, decorateli se vi piace con diavolett. Infornate i petrali a 180° su una teglia coperta da carta forno.

In molte ricette sono ricoperti di cioccolato (sia bianco che nero) o di glassa zuccherata.

I petrali  sono un dolce abbastanza calorico, un peccato di gola natalizio non guasta, ma è preferibile fare  forme non tanto grandi.

Post Correlati

Ricetta pignolata con miele di arancio  Pignolata con miele di arancio Pignolata con miele di arancio Tempo 1 ora; difficile Ingredienti 500 g di farina 5 uova 1 bicchierino di liquore St...

Lascia un commento